news

DICHIARAZIONE CONGIUNTA SULL’AGGIORNAMENTO DI FITUSIRAN A SEGUITO DEL CONGRESSO EAHAD 2021

La World Federation of Hemophilia (WFH), l’European Haemophilia Consortium (EHC) e la National Hemophilia Foundation (NHF) hanno rilasciato una nota congiunta relativa ad importanti aggiornamenti sulla sperimentazione in atto del candidato farmaco a somministrazione sottocutanea per l’Emofilia A e B di Sanofi, Fitusiran.

EMOEX

Fitusiran è un farmaco a RNA che può impedire la produzione della proteina antitrombina nel fegato. L’antitrombina è un freno importante per il sistema di coagulazione. Quantità insufficienti di antitrombina circolante negli adulti normali portano alla trombosi. Nelle persone con emofilia (PWH) A o B, che non hanno una coagulazione sufficiente, è stato dimostrato che l’abbassamento dell’antitrombina con fitusiran aumenta la coagulazione e protegge la PWH dal sanguinamento. È attualmente nella fase 3 degli studi clinici.

Il 30 ottobre 2020, in risposta alle segnalazioni di eventi trombotici vascolari non fatali nell’ambito del programma clinico fitusiran per pazienti con emofilia A / B con e senza inibitori per adulti e adolescenti, lo sponsor ha volontariamente interrotto la somministrazione in tutti i pazienti nell’ambito della clinica in corso. studi. Vedi la dichiarazione congiunta di WFH, EHC e NHF.

In totale ci sono stati 5 eventi. I primi 2 eventi sono stati segnalati in precedenza. La prima era una trombosi venosa del seno cerebrale inizialmente diagnosticata come emorragia cerebrale che ha comportato l’utilizzo di una grande quantità di concentrato di fattore concomitante e ha avuto esito fatale. La seconda era una trombosi atriale dopo l’uso concomitante con un agente bypassante (rFVIIa). Questi eventi sono stati associati all’uso di dosi di concentrati di fattori della coagulazione o di agenti bypassanti che hanno superato le attuali linee guida per la gestione del sanguinamento da rottura.

I 3 eventi più recenti, che hanno portato alla pausa di somministrazione volontaria dell’ottobre 2020, includono un infarto cerebrale, un incidente cerebrovascolare e un disturbo vascolare spinale (sospetta trombosi che coinvolge una lesione spinale) nonostante l’aderenza alle linee guida per la gestione del sanguinamento. La valutazione di tutti e 5 questi eventi ha suggerito che il rischio di eventi trombotici vascolari può essere maggiore con livelli di antitrombina (AT) che sono stati ridotti al di sotto del 10% dei livelli normali. Di conseguenza, lo studio ora mirerà a livelli di AT compresi tra il 15% e il 35%, cercando di mantenere un favorevole equilibrio rischio-beneficio per i pazienti.

Nel gennaio 2021, un piano di dosaggio rivisto è stato esaminato dalle autorità sanitarie globali ed è stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) statunitense e dalla Japanese Pharmaceuticals and Medical Devices Agency (PMDA). A seguito della revisione da parte delle autorità sanitarie, dei comitati di revisione internazionali (IRB) e del nuovo consenso del paziente, il dosaggio di fitusiran riprenderà paese per paese. Durante il Congresso della European Association for Haemophilia and Allied Disorders (EAHAD) all’inizio di febbraio 2021, Sanofi ha presentato il suo regime di dosaggio fitusiran rivisto proposto per mitigare il rischio di trombosi vascolare.

Non sono state apportate modifiche alle linee guida per la gestione del sanguinamento durante la profilassi con fitusiran.

Stiamo segnalando queste informazioni, disponibili di pubblico dominio, e continueremo a tenere informate le nostre comunità di pazienti su ulteriori sviluppi rilevanti.

Fitusiran è uno degli agenti riequilibranti nello sviluppo clinico. Questi agenti, che includono anticorpi anti-TFPI e un inibitore della proteina C attivata, mirano a rendere il sistema di coagulazione più procoagulante, per compensare la coagulazione difettosa nell’emofilia A / B. In alcuni studi clinici anti-TFPI, si sono verificati eventi trombotici anche in un piccolo numero di partecipanti. Pertanto, un’attenta selezione della dose e un uso attento dei concentrati dei fattori della coagulazione durante i sanguinamenti da rottura sono estremamente importanti.

Tag: